Giornate FAI d’autunno: la bellezza è dietro l’angolo

Il 12 e il 13 ottobre ritorna il consueto e speciale appuntamento con il Fondo Ambiente Italiano: un fine settimana dedicato alla bellezza, grazie alle Giornate Fai d’Autunno che sono giunte all’ottava edizione.

Nella nostra città saranno 14 i luoghi aperti in maniera straordinaria, con un vasto scenario culturale, tale da permettere cosa scegliere in base ai propri interessi. Una notevole opportunità per far avvicinare anche i più piccoli a luoghi spesso sconosciuti, o visti solo dall’esterno. «Anche i più giovani possono trovare interesse visitando i luoghi aperti per l’occasione. Possono conoscere alcuni segmenti o pagine importanti della storia della nostra città, per fare qualche esempio: il Castello Tramontano con la storia del conte Giovan Carlo Tramontano», ci ha spiegato Rosalba Demetrio, capo delegazione di Matera e vicepresidente regionale FAI Basilicata.

Il Castello Tramontano sarà, infatti, una delle aperture straordinarie di sabato e domenica. Tra i siti protagonisti ci saranno anche il Centro di Geodesia Spaziale, la Chiesa di San Salvatore a Timmari, il Palazzo Bronzini, la Cava del Sole, l’arte spagnola negli Ipogei Motta, la Scuola di Alta Formazione della Conservazione e del Restauro. Per di più, in queste Giornate Fai d’Autunno sono stati individuati degli itinerari tematici che hanno come fil rouge figure di spicco per Matera: «I luoghi vivono attraverso gli uomini, e sono gli uomini che conferiscono anima a determinati luoghi. Gerardo Guerrieri, Giovanni Pascoli, Josè Ortega, Carlo Levi, Nino Rota, ci offriranno una prospettiva diversa nella conoscenza dei luoghi. Importanti protagonisti della vita culturale nazionale, che a Matera hanno operato o che sono in qualche modo legati alla città», ci illustra Rosalba Demetrio.

Quindi, ad esempio, sarà possibile conoscere la vita e il ruolo dell’attività di Pascoli a Matera tra il 1882 e il 1884, ed entrando nello specifico ci sarà la possibilità di ammirare con i propri occhi, il registro scolastico con le sue firme e la stanza dove era ospitato all’epoca, situata nel Palazzo Lanfranchi (sede oltre che del liceo, anche del convitto). Mentre, sabato sera alle 19.30 verrà proiettato il film di Fabio Segatori su Guerrieri, nel cine-teatro che porta il suo nome, e a seguire una conferenza-spettacolo ricca di testimonianze. 

Inoltre durante le Giornate Fai d’autunno, si potrà sempre accedere a Casa Noha (bene del Fai) e approfondire anche la storia di un gruppo di giovani che da sessant’anni s’impegna nella conservazione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale di Matera: il Circolo culturale “La Scaletta”.

Saranno gli Apprendisti Ciceroni ad accompagnare i visitatori alla scoperta del territorio: giovani studenti dei licei e di alcune scuole medie. “Apprendisti Ciceroni” è, infatti, un progetto di formazione che rientra in “Fai Scuola” che ha l’obiettivo di coinvolgere i giovani nell’impegno della tutela del territorio.

Siamo pronti a stupirci e cogliere lo splendore di quello che ci circonda? E coinvolgere anche le nuove generazioni alla riscoperta di tutto ciò che spesso guardano o ascoltano frettolosamente?

Il programma completo e dettagliato è possibile consultarlo cliccando qui.

Foto del sito http://www.fondoambiente.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...