380 alberi per i bambini nati durante l’anno

Il 7 e il 21 dicembre continua l’attività di piantumazione di nuovi alberi a Matera: saranno piantati 380 alberi, uno per ogni bambino nato in città nell’arco del 2019, come vuole la legge “Un albero per ogni nato” del 1992, che obbliga i Comuni con più di 15.000 abitanti a porre a dimora un albero per ogni bambina e bambino nati nel proprio territorio. In queste date le zone interessate saranno il parco Macamarda e il parco IV Novembre. Un bel regalo per i piccoli nascituri! E sarebbe ancora più divertente se venisse dato ad ogni albero proprio il nome di ogni bimbo nato quest’anno: un’idea semplice che creerebbe più affezione e un legame più saldo tra i bambini e la natura, ma chissà…

Tra i numerosi alberi di Natale che vediamo in questi giorni, non dovremmo dimenticarci degli altri alberi, quelli che affondano le radici nella nostra terra. Perché piantare un albero è un modo importante per valorizzare il patrimonio arboreo e le capacità che hanno gli alberi per la proliferazione della vita: assorbire l’anidride carbonica e rilasciare ossigenoprevenire il dissesto idrogeologicoproteggere la biodiversità, ecc. È per questo che gli alberi vanno tutelati e curati perché “Un albero è vita”, si leggeva su alcuni cartelloni realizzati dai bambini nella scorsa Giornata nazionale dell’albero. Infatti, già il 21 novembre in quell’occasione, sono stati piantati 100 alberi nei giardini dei vari plessi scolastici che hanno aderito all’iniziativa e sono stati proprio i bambini con le loro manine, e l’ausilio degli adulti, a piantare gli alberelli. Un progetto interessante per “mettere le mani in terra” in maniera diretta e anche per creare una bella interazione tra gli alunni e il resto della cittadinanza. Poi, lo scorso 30 novembre c’è stata la “Festa dell’albero nei quartieri”, una vera e propria festa nei quartieri Spine Bianche, Serra Venerdì e Rione Agna Le Piane, sono stati messi a dimora altri 185 alberi: lecci, ulivi, peri, mandorli, frassini, ibiscus ed altre essenze; grazie alla collaborazione delle associazioni spontanee di quartiere e delle cooperative sociali che operano con l’assessorato all’Ambiente. Il 14 dicembre si continuerà con la messa a dimora di altre 200 piante, e questa volta toccherà ai rioni: Lanera, San Giacomo, Serra Rifusa ed il Borgo La Martella.

Un totale di circa 860 alberi popolerà Matera, di cui una parte va a compensare quelli che sono stati abbattuti per motivi di sicurezza negli ultimi tempi. «Le feste sono l’occasione per prenderci cura della nostra città ma anche per cementare i rapporti comunitari che esistono nei quartieri. Saranno i cittadini a piantare e a prendersi cura degli alberi che rappresenteranno, così, anche un collante sociale tra generazioni di residenti dei rioni. È doveroso per me ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con il mio assessorato per organizzare queste belle iniziative», ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Tragni.

Vi ricordo, inoltre, che ci sono numerose associazioni o piattaforme online che permettono di regalare un albero anche per il Natale. Non lasciatevi sfuggire l’occasione di trascorrere un “verde Natale” insieme ai vostri bimbi!

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...