I colori della pace: una mostra realizzata dai bambini

Arcobaleni, colombe, cuori e fiori, è questo lo spettacolo in cui si viene catapultati al MUDIC di Matera in questi giorni. La mostra “I colori della pace” è stata inaugurata ieri e sarà visitabile fino al 9 febbraio in Via D’Addozio, 78 nel museo MUDIC. Un modo genuino di diffondere la pace e di chiedere agli adulti di aprire il proprio cuore.

Gli artisti della mostra sono i bambini, bambini provenienti da 120 Paesi del mondo, a cui è stato chiesto di raffigurare la pace con fogli e colori. A raccogliere i disegni è stata l’associazione “I colori della pace” e in particolare l’anima di tutto è il presidente Antonio Giannelli che, durante l’inaugurazione, ha tenuto a specificare: «Volevamo onorare le 560 vittime del massacro di Sant’Anna di Stazzema, che furono per la gran parte donne e bambini. Nel 2000 l’Italia ha istituito proprio qui il parco nazionale della pace, il terzo in tutto il mondo insieme a Hiroshima e Nagasaki. Lo scopo dei parchi nazionali della pace è mantenere viva la memoria ed educare i giovani alla cultura del rispetto, della collaborazione e della pace fra i popoli. Proprio pensando a quest’ultimo punto, cinque anni fa ho fondato l’associazione “I colori per la pace” e ho iniziato a contattare scuole dell’infanzia e primarie in Italia e all’estero per raccogliere questi disegni».

L’ambasciatore artistico del progetto, che ha curato e organizzato la mostra, è l’artista materano Mimmo Centonze che ha spiegato: «Ho inserito a pieno titolo questa mostra nella rassegna artistica “Art from the World” del MUDIC, in cui abitualmente espongono artisti anche molto affermati perché come dichiarò anche Picasso “Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi”».

Romania, Messico, Emirati Arabi, disegni da tutto il mondo in mostra al MUDIC, ma che sono anche dislocati ed esposti nei partner Brums, Cartoleria 2D, Ginnica Dance, Miseria e Nobiltà, United Colors of Benetton proprio per raggiungere vari punti della città di Matera. Ora toccherà proprio ai bimbi di Matera dare il proprio contributo alla più grande raccolta al mondo di arte infantile e smuovere le coscienze dei “grandi”. Sì, perché tramite i disegni capiamo che nei bambini la visione del mondo sia molto più sana della visione del mondo dei “grandi”, e come le cose più effimere degli adulti non vengano proprio prese considerazione. Far germogliare nei bambini i semi della pace e del rispetto di tutti gli individui, le cose, la natura, è un dovere di tutti gli adulti per far crescere una generazione migliore delle nostre. Una sfida è quella che vuol lanciare “I colori della pace” e sarebbe bello accoglierla.

L’ingresso è libero, ma per una visita con gruppi di studenti occorre prenotare scrivendo una mail a info@mudic.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...