Quilling, l’arte dei riccioli di carta

In questi giorni di ansia costante, ci si chiede continuamente come intrattenere i bambini e oggi Anna Angiulli, giovane donna materana ci spiega la sua arte: il quilling. Anna è una persona molto curiosa e dinamica, perennemente alla ricerca di cose nuove da imparare, che adora forme e colori, quindi ben si sposa con la tecnica della filigrana. Le sue creazioni si possono trovare presso la Cartolibreria Montemurro in Via Delle Beccherie e sul suo profilo Instagram “biu_angiullianna“. Ecco l’intervista realizzata da Cucù:

La tua arte in miniatura è qualcosa di straordinario e comporta una pazienza, immagino, enorme. Qual è il tuo segreto? 

In realtà più che avere un segreto io ho una necessità. Mi spiego: lavorare su oggetti di piccole dimensioni o con molti particolari implica un notevole sforzo di concentrazione. Quando ho cominciato a sperimentare il quilling avevo necessità di distrarmi da numerosi pensieri, di rallentare la mia vita sia fisicamente che mentalmente. L’attenzione necessaria a progettare e realizzare le prime opere mi ha aiutata molto in questo senso.
Credo che la parte più bella del processo creativo sia la preparazione: la ricerca del colore giusto, il tentativo di creare uno schema rigorosamente da non seguire ecc.  Per i miei lavori utilizzo strisce di carta spesse 2 o 7 millimetri. Quando entro in una cartoleria per prima cosa spulcio la palette colori dei loro cartoncini e ne faccio scorta. Spesso utilizzo anche sfridi di carta prodotti in tipografia o copisteria. Se non sperimento non sono felice.

Differenze tra origami e quilling? 

L’origami si basa sull’uso di schemi geometrici specifici per la piegatura di fogli di carta.Il quilling, o filigrana di carta, seppur possieda una serie di forme base a cui poter fare riferimento, è una tecnica che lascia molto più spazio alla fantasia.

Cucu 2

Le mie fatine, ad esempio, sono realizzate utilizzando la tecnica del quilling 3D, mentre i paesaggi sono realizzati  con tecnica tradizionale. Rispetto alla tecnica origami il quilling è meno diffuso, ciò a causa della difficoltà di reperire le famose strisce di carta colorata, senza le quali il quilling non esisterebbe. In realtà, per cominciare, è possibile creare le strisce partendo da un foglio di carta colorata da 80 o 130 grammi e utilizzando semplicemente righello e taglierino o, ancora meglio, la macchina per la fare la pasta (la così detta “nonna papera”). In questo modo è possibile ricavare velocemente le strisce.

I bambini amano giocare con la carta: divertente, semplice e fantasioso. Come stimolare questa attività anche da grandi?

Il quilling è perfetto per il gioco dei bambini e viene utilizzato spesso nelle scuole per la realizzazione di lavoretti di vario genere. Ciò che non tutti sanno è che con la stessa tecnica è possibile realizzare in modo semplice ed economico, anche biglietti di auguri, gioielli (molto ricercati all’estero) e semplici opere d’arte. Per promuovere l’uso della tecnica anche tra i ragazzi e adulti, è necessario stimolare un interesse specifico nei soggetti che si vogliono coinvolgere. Di recente, ad esempio, insieme ad alcune amiche ho sperimentato la realizzazione di semplici orecchini.

Questa forma d’arte, quindi, è molto indicati per i piccoli, soprattutto perché sviluppa la motricità fine, ovvero tutto ciò che concerne la manualità del bambino attraverso la coordinazione oculo-manuale con l’obiettivo di compiere gesti precisi e raffinati. Inoltre, incentiva la sicurezza e l’autostima e si educano i bambini al riciclo e al rispetto dell’ambiente. Quindi, diamo il via alle mini-creazioni insieme ai bambini!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...